I luoghi medicei – guida turistica firenze
Guida Turistica Firenze - Tour personalizzati alla scoperta dei luoghi medicei, la principale dinastia fiorentina di tutti i tempi. Mercanti, banchieri, mecenati. Hanno reso grande Firenze. Scopriamo assieme i loro tesori.

Guida Turistica Firenze – Tour personalizzati alla scoperta dei luoghi medicei, la principale dinastia fiorentina di tutti i tempi. Banchieri, mecenati, granduchi. Hanno reso grande Firenze e la Toscana. Chi furono?

Giulia Bacci è storico dell'arte e svolge la professione di guida turistica per Firenze e provincia in Italiano, Inglese e Francese

Giulia Bacci, guida turistica per Firenze e provincia. Tel 338 1705461

Guida Turistica Firenze alla scoperta della famiglia Medici, la più importante famiglia fiorentina.

Ma chi erano i Medici? Scopriamolo insieme!

I componenti del ramo cosiddetto di Cafaggiolo, nel Mugello (vedi foto in alto), alle porte di Firenze, nacquero come commercianti di tessuti e poi crearono la propria fortuna come banchieri: Giovanni di Bicci (1360-1429), fu il fondatore della grandezza economica della famiglia, grazie alla sua operosità. Cosimo il Vecchio (1389-1464), suo figlio,  iniziò la serie dei Medici che, dapprima senza titolo formale, tennero la Signoria di Firenze; il nipote, Lorenzo detto il Magnifico ebbe da Clarice Orsini (sposata nel 1469) sette figli, di cui tre maschi: Piero (1472-1503), Giovanni (1475-1521), che divenne poi papa Leone X, Giuliano (1479-1516). Lorenzo fu un grande uomo politico, poeta e protettore degli artisti, grande uomo e mecenate. Suo figlio Piero non resse il confronto col padre: accusato di viltà e debolezza venne cacciato dalla città con una sentenza datata 9 novembre 1494. La città  divenne una Repubblica governata da Girolamo Savonarola. Il trionfo del frate domenicano però fu di breve durata: travolto dalle lotte tra le fazioni e soprattutto sopraffatto dall’opposizione del Papa Alessandro VI Borgia, venne scomunicato e condannato al rogo con due confratelli. Intanto la Repubblica navigò in cattive acque per la difficile situazione internazionale. Dopo la morte di Piero II, annegato nel Garigliano nel 1503, l’autorità di capo della famiglia passò al cardinale Giovanni de’ Medici, che rientrò a Firenze nel 1512 dopo aver sconfitto i francesi di Luigi XII, alleati di Firenze. Con Giovanni rientrano a Firenze suo fratello Giuliano e il figlio dello sfortunato Piero (Piero II), Lorenzo, che, ora ventenne, non vedeva la sua città da quando era poco più che in fasce. Il primo duca fu Alessandro, detto il Moro, dal carattere tirannico, mai amato dai fiorentini e dai suoi familiari. I Medici: Lorenzo Il Magnifico, Cosimo dei MediciDopo varie vicende politiche in cui furono coinvolti il duca Alessandro il Moro ed il secondo papa Medici Clemente VII, la famiglia rientrò a Firenze e nel 1537 Lorenzino de’Medici, detto Lorenzaccio, assassinò Alessandro il Moro in Palazzo Medici.

Salì al potere  Cosimo I (1537), che instaurò un Ducato e poi, con l’acquisto del titolo, il Granducato di Toscana (1569). Dopo di Lui i suoi discendenti governarono la Città fino al 1737, anno in cui Anna Maria Luisa, l’Elettrice Palatina, ultima Medici, dette vita al “Patto di Famiglia” che stabiliva che non si potessero trasportare «o levare fuori della Capitale e dello Stato del Granducato… Gallerie, Quadri, Statue, Biblioteche, Gioje ed altre cose preziose… affinché esse rimanessero per ornamento dello Stato, per utilità del Pubblico e per attirare la curiosità dei Forestieri».

Affidati al servizio di guida turistica Firenze per un tour personalizzato alla scoperta dei loro luoghi

Giulia Bacci Tirinnanzi, Guida Turistica abilitata a Firenze in italiano, inglese e francese può accompagnarti alla scoperta dei luoghi che i Medici hanno lasciato alla città di Firenze. Eccone alcuni.

Invia un messaggio WhatsApp a Giulia BacciPer contattarmi potete scrivere una mail (info@guidaturisticaperfirenze.com) oppure telefonandomi al numero 338 1705461. Cliccando sull’icona verde qui a fianco è possibile inviarmi direttamente un messaggio WhatsApp.

Inoltre, se siete alla ricerca di un posto dove soggiornare, vi informo che immediatamente fuori dal Centro Fiorentino gestisco un appartamento che può ospitare famiglie e gruppi fino a 4 persone.

Attraverso il form sottostante è possibile contattarmi per maggiori informazioni sui miei servizi.

Con l’invio del presente modulo si autorizza Giulia Bacci al trattamento dei propri dati personali secondo le modalità indicate nella apposita informativa on line.